Essere Superiori in tempo di pandemia

17.12.2020

Webinar organizzato dalla Commissione Salute dell'USG/UISG

"Essere Superiori in tempo di pandemia. La leadership nelle comunità religiose al tempo del Covid-19", questo il titolo del webinar che si è tenuto il 2 dicembre scorso dalle 15.00 alle 17.00.

Relatori dell'incontro: P. Carmine Arice, Superiore Generale dei Cottolenghini e Presidente della Commissione Salute USG/UISG e il Prof. Tonino Cantelmi, Psichiatra, fondatore, Direttore Scientifico e Presidente dell'Istituto di Terapia Cognitiva Interpersonale con al suo attivo un'intensa esperienza di collaborazione con le famiglie religiose nella gestione delle diverse fragilità, comprese quelle legate alla pandemia.

Qui di seguito un piccolo stralcio dell'intervento di Padre Carmine, il quale dice:

Qualcosa di radicale nella storia dell'umanità è cambiato e come afferma Padre Sosa, Gesuita e Presidente della USG, "Non sappiamo ancora quale sarà l'impatto della pandemia sulla Vita Religiosa e dove ci porterà!" Come Religiosi e Religiose siamo chiamati a vivere, nella concretezza delle situazioni, questa sfida che la storia ci impone, con sguardo profetico e spirito di fede.

In questo tempo, non sono mancati esempi luminosi e perfino eroici di vita donata, ma non possiamo negare che, comunque, stare accanto a sofferenze così grandi è una realtà che ferisce e il pericolo di esorcizzare il male senza affrontarlo esiste davvero! Le macerie emotive (rabbia, timori, crisi del ruolo, senso di fallimento, disorientamento, crisi di fede e paura..) possono pesare anche nel cuore di chi ha fatto una scelta di sequela di Cristo e dobbiamo avere il coraggio di ammetterlo.

Essere superiori in tempo di pandemia significa provare a intercettare i bisogni di tanti religiosi che sono stati o sono ancora segnati, colpiti, feriti dall'esperienza della malattia sia come pazienti sia come operatori.